16. Attività immateriali €/000 641.254

La tabella in basso illustra la composizione delle immobilizzazioni immateriali al 31 dicembre 2009 ed al 31 dicembre 2008, nonché le movimentazioni avvenute nel corso dell’esercizio.
Gli incrementi sono relativi principalmente alla capitalizzazione di costi di sviluppo per nuovi prodotti e nuove motorizzazioni, nonché all’acquisizione di software.
Le svalutazioni sono relative a progetti di ricerca ormai definitivamente abbandonati. 

In migliaia di euro Valore di carico al 31/12/2008 Incrementi Ammortamenti Dismissioni Svalutazioni Riclassifiche Diff. Cambio Valore di carico al 31/12/2009
Costi di ricerca e sviluppo 81.820 46.579 (31.941) (16) (2.262) (17.891) 183 76.472
Diritti di brevetto 18.095 5.775 (17.113) (39)   17.978 11 24.707
Marchi, concessioni licenze 99.606   (9.194)         90.412
Avviamento 446.940             446.940
Altre 1.773 2.181 (982)       (249) 2.723
Totale 648.234 54.535 (59.230) (55) (2.262) 87 (55) 641.254

Costi di sviluppo €/000 76.472

La voce Costi di sviluppo comprende i costi finalizzati a prodotti e motorizzazioni riferibili a progetti per i quali si prevedono, per il periodo di vita utile del bene, ricavi tali da consentire il recupero dei costi sostenuti. Sono inoltre comprese immobilizzazioni in corso per €/000 43.999, che rappresentano costi per i quali invece ricorrono le condizioni per la capitalizzazione, ma relativi a prodotti che entreranno in produzione in esercizi successivi.
Nel corso del 2009 la Capogruppo Piaggio & C. S.p.A. ha provveduto, sulla base di una analisi complessiva di costi di sviluppo capitalizzati, mirata a verificare la corretta qualificazione, a riclassificare da questa voce a “Diritti di brevetto industriale e diritti di utilizzazione delle opere d’ingegno” i costi sostenuti negli anni passati non ancora completamente ammortizzati per i progetti “RSV4”, “MP3 ibrido” e “motore 1200 cc.”.
Questi prodotti e lo sviluppo ad essi correlato, hanno reso necessario adottare soluzioni tecniche altamente innovative, sviluppare nuovi metodi e normative di calcolo, definire tecniche di progettazione e di prova ad hoc, acquisire strumenti ed attrezzature di prova e di misura tecnologicamente avanzati e hanno consentito a Piaggio di diversificare le proprie conoscenze tecniche ed il livello qualitativo e funzionale di alcuni dei suoi veicoli rispetto alla concorrenza.
In questa ottica il bilancio 2009 riflette meglio il totale dei costi sostenuti nell’ambito del processo di sviluppo dei prodotti, che pur rispettando i criteri di capitalizzazione indicati nello IAS 38, non hanno determinato per il Gruppo l’ottenimento di brevetti specifici o l’acquisizione di particolari conoscenze tecniche non ancora disponibili a terzi.
Relativamente alle spese di sviluppo i nuovi progetti capitalizzati nel corso del 2009 si riferiscono principalmente ai nuovi modelli Aprilia RSV4, MP3 Ibrido, nuovo Beverly, e Vespa LX e GTS ad iniezione elettronica.
I costi di sviluppo iscritti nella voce sono ammortizzati a quote costanti, in 3 esercizi, in considerazione della loro utilità residua.
Nel corso dell’esercizio 2009 sono stati spesati direttamente a conto economico costi di sviluppo per circa 23,4 milioni di euro.

Diritti di brevetto industriale e diritti di utilizzazione delle opere di ingegno €/000 24.707

La voce in oggetto è composta da software per €/000 10.526 e da brevetti e know how. Essa comprende immobilizzazioni in corso per €/000 449.
Brevetti e Know how si riferiscono prevalentemente ai veicoli Vespa, GP 800, MP3 e come sopra commentato a RSV4, MP3 ibrido e motore 1200 cc.. Gli incrementi del periodo si riferiscono principalmente per quanto riguarda il software all’implementazione dell’applicativo SAP nella consociata indiana.
I costi di diritti di brevetto industriale e diritti di utilizzazione delle opere dell’ingegno sono ammortizzati in tre anni.

Concessioni, licenze e marchi €/000 90.412

 La voce Concessioni, Licenze, Marchi e diritti simili, pari a €/000 99.606, è così dettagliata:

In migliaia di euro Valore Netto al 31/12/2009 Valore Netto al 31/12/2008
Marchio Guzzi 30.468 33.515
Marchio Aprilia 59.869 65.856
Marchio Laverda   155
Marchi minori 75 80
Totale Marchi 90.412 99.606

Il valore lordo del marchio Aprilia è pari a €/000 89.803, mentre quello del marchio Guzzi è pari a €/000 36.559. I valori dei marchi Aprilia e Moto Guzzi si basano sulla perizia di un terzo indipendente all’uopo redatta nel corso del 2005. I suddetti marchi vengono ammortizzati in un periodo di 15 anni. Il valore del marchio Laverda è stato totalmente ammortizzato nell’anno.

Avviamento €/000 446.940

A seguito della riorganizzazione per business unit avvenuta nel corso del 2008 a partire dal 31 dicembre 2008 l’avviamento è stato attribuito alle unità generatrici di cassa (“cashgenerating unit”) vedi tabella in basso.

 2 RUOTEVEICOLI COMMERCIALi 
In migliaia di euro EUROPA AMERICAS ASIA PACIFIC TOTALE EUROPA INDIA TOTALE TOTALE
31 12 2009 197.337 42.847 31.934 272.118 65.127 109.695 174.822 446.940
31 12 2008 197.337 42.847 31.934 272.118 65.127 109.695 174.822 446.940

Come evidenziato in sede di enunciazione dei principi contabili, dal 1° gennaio 2004 l’avviamento non è più ammortizzato, ma viene sottoposto annualmente, o più frequentemente se specifici eventi o modificate circostanze indicano la possibilità di aver subito una perdita di valore, a verifiche per identificare eventuali riduzioni di valore, secondo quanto previsto dallo IAS 36 Riduzione di valore delle attività (impairment test).
La recuperabilità dei valori iscritti è verificata confrontando il valore netto contabile delle singole cash generating unit con il valore recuperabile (valore d’uso). Tale valore recuperabile è rappresentato dal valore attuale dei flussi finanziari futuri che si stimano deriveranno dall’uso continuativo dei beni riferiti alla cash generating unit e dal valore terminale attribuibile alle stesse.
La recuperabilità dell’avviamento è verificata almeno una volta l’anno (al 31 dicembre) anche in assenza di indicatori di perdita di valore.
Le principali ipotesi utilizzate dal Gruppo per la determinazione dei flussi finanziari futuri e del conseguente valore recuperabile (valore in uso) fanno riferimento a:

a) l’utilizzo di valori rivenienti dal budget 2010 approvato dal CdA del 18 dicembre 2009 e dal Piano del Gruppo Piaggio 2009-2012 approvato dal CdA del 2 luglio 2009
b) il tasso di sconto
c) l’utilizzo del tasso di crescita.

Per l’attualizzazione dei flussi di cassa il Gruppo ha adottato un tasso di sconto (WACC) differenziato tra le differenti cash generating unit, che riflette le correnti valutazioni di mercato del costo del denaro e che tiene conto dei rischi specifici dell’attività e dell’area geografica in cui la cash generating unit opera; il tasso di sconto medio ponderato del Gruppo, al netto delle imposte, è pari al 7,5%.
Nell’elaborazione del test di impairment il valore terminale è stato determinato utilizzando un tasso di crescita (g rate) del 1,0%, indifferenziato per tutte le CGU.

  2w Emea 2w Americas 2w Asia CV Europa CV India
WACC 6,9% 6,3% 9,7% 6,9% 9,1%
G 1,0% 1,0% 1,0% 1,0% 1,0%

Le analisi condotte non hanno portato ad evidenziare perdite di valore. Pertanto nessuna svalutazione è stata riflessa nei dati consolidati al 31 dicembre 2009.

Inoltre, anche sulla base delle indicazioni contenute nel documento congiunto di Banca d’Italia, Consob e Isvap n. 2 del 6 febbraio 2009, il Gruppo ha provveduto ad elaborare l’analisi di sensitività sui risultati del test rispetto alla variazione degli assunti di base (utilizzo del tasso di crescita nell’elaborazione del valore terminale e il tasso di sconto) che condizionano il valore d’uso delle cash generating unit.

In tutti i casi elaborati il valore d’uso di Gruppo è risultato essere superiore al valore contabile netto sottoposto al test.

Considerato che il valore recuperabile si è determinato sulla base di stime, il Gruppo non può assicurare che non si verifichi una perdita di valore degli avviamenti in periodi futuri.
Stante l’attuale contesto di crisi del mercato i diversi fattori utilizzati nell’elaborazione delle stime potrebbero essere rivisti; il Gruppo Piaggio monitorerà costantemente tali fattori e l’esistenza di perdite di valore.

La voce Avviamento deriva dal maggior valore pagato rispetto alla corrispondente frazione di patrimonio netto delle partecipate all’atto dell’acquisto, diminuito delle relative quote di ammortamento fino alla data del 31 dicembre 2003. In sede di prima adozione degli IFRS, infatti, il Gruppo ha scelto di non applicare l’IFRS 3 - Aggregazioni di imprese in modo retroattivo alle acquisizioni di aziende avvenute antecedentemente il 1° gennaio 2004; di conseguenza, l’avviamento generato su acquisizioni antecedenti la data di transizione agli IFRS è stato mantenuto al precedente valore determinato secondo i principi contabili italiani, previa verifica e rilevazione di eventuali perdite di valore. Per tutte le operazioni di seguito elencate, la differenza tra valore di carico della partecipazione e il valore netto contabile è stata attribuita ad avviamento.
Le operazioni che hanno dato origine alla voce in oggetto sono:

  • l’acquisizione da parte di MOD S.p.A. del Gruppo Piaggio & C., perfezionatasi nel corso del 1999 e del 2000 (valore netto al 1 gennaio 2004: €/000 330.590)
  • l’acquisizione, conclusa nel 2001, da parte di Piaggio & C. S.p.A. del 49% della società Piaggio Vehicles Pvt. Ltd dal socio Greaves Ltd (valore netto al 1° gennaio 2004: €/000 5.192). A questa si aggiunge l’acquisizione successiva da Simest S.p.A. di una quota pari al 14,66% del capitale sociale della stessa società Piaggio Vehicles Pvt. Ltd.;
  • l’acquisizione, da parte di Piaggio & C. S.p.A., del 100% di Nacional Motor S.A. nell’ottobre 2003, ad un prezzo pari a €/000 35.040 con un avviamento al netto dell’ammortamento, di €/000 31.237 al 1° gennaio 2004;
  • l’acquisizione da parte di Piaggio & C. S.p.A. del 100% di Aprilia S.p.A. nel dicembre 2004.

Nell’ambito degli accordi per l’acquisizione di Aprilia la Società aveva emesso warrant e strumenti finanziari a favore delle Banche creditrici di Aprilia e degli azionisti venditori, esercitabili in periodi determinati dai rispettivi regolamenti a partire dall’approvazione del bilancio consolidato al 31 dicembre 2007.
La rettifica del costo di acquisto iniziale connessa al pagamento dei Warrant e degli Strumenti Finanziari EMH pari a €/000 70.706 è stata iscritta ad avviamento.

Altre immobilizzazioni immateriali €/000 2.723

Ammontano complessivamente a €/000 2.723 e sono principalmente costituite da oneri sostenuti da Piaggio Vietnam.