32. Passività finanziarie (correnti e non correnti) €/000 556.342

Nel corso del 2009 l’indebitamento complessivo del Gruppo ha registrato un incremento di €/000 150.862 passando da €/000 405.480 a €/000 556.342.
Tale aumento è riconducibile all’erogazione nel febbraio 2009 del finanziamento a medio termine di €/000 150.000 accordato dalla Banca Europea degli Investimenti nel dicembre 2008 (€/000 139.286 in essere alla data) e alla concessione di un finanziamento sindacato a medio termine di €/000 90.000 erogato da un pool di banche sotto il coordinamento di BNP Paribas, al netto dei rimborsi effettuati nel corso dell’anno. L’indebitamento netto del Gruppo ammonta a €/000 351.976 al 31 dicembre 2009 rispetto a €/000 359.708 al 31 dicembre 2008, come si evince dal prospetto sulla posizione finanziaria netta riportato nell’ambito degli schemi di bilancio.
Le passività finanziarie comprese nelle passività non correnti ammontano a €/000 443.164 rispetto a €/000 264.789 al 31 dicembre 2008, mentre le passività finanziarie comprese nelle passività correnti ammontano a €/000 113.178 rispetto a €/000 140.691 al 31 dicembre 2008.

Le tabelle allegate riepilogano la composizione dell’ indebitamento finanziario al 31 dicembre 2009 ed al 31 dicembre 2008, nonché le movimentazioni avvenute nell’esercizio.

In migliaia di euro Al 31.12.2008 Rimborsi Nuove emissioni Ricl. a parte corrente Altre variazioni Al 31/12/2009
Parte non corrente:            
Finanziamenti a medio e lungo termine 117.056   242.976 (69.779) (381) 289.872
Obbligazioni scadenti oltre l’anno 120.873 (123.960) 150.000   (9.248) 137.665
Altri finanziamenti a medio-lungo termine            
 di cui leasing 9.019     (757)   8.262
 di cui debiti verso altri finanz. 8.842   1.145 (2.622)   7.365
 di cui strumenti Aprilia 8.999 (8.999)       -
Totale Finanziamenti oltre l’anno 26.860 (8.999) 1.145 (3.379) 0 15.627
Totale 264.789 (132.959) 394.121 (73.158) (9.629) 443.164

 

In migliaia di euro Al 31.12.2008 Rimborsi Nuove emissioni Ricl. da non corrente Altre variazioni Al 31/12/2009
Parte corrente:            
Scoperti di conto corrente 14.009 (12.051)       1.958
Debiti di conto corrente 52.369 (29.854)       22.515
Debiti vs. società di factoring 13.020   13.579     26.599
Quota corrente di finanziamenti a ML termine:            
 di cui leasing 727 (726)   757   758
 di cui verso banche 57.734 (68.448)   69.779 (253) 58.812
 di cui debiti verso altri finanz. 2.569 (2.655)   2.622   2.536
 di cui strumenti Aprilia 263 (263)       -
Totale Finanziamenti entro l’anno 61.293 (72.092) 0 73.158 (253) 62.106
Totale 140.691 (113.997) 13.579 73.158 (253) 113.178

La composizione dell’indebitamento è la seguente:

In migliaia di euro
Saldo contabile al 31.12.2009 Saldo contabile al 31.12.2008 Valore nominale al 31.12.2009 Valore nominale al 31.12.2008
Finanziamenti bancari 373.157 241.168 374.618 241.995
Obbligazioni 137.665 120.873 150.000 123.960
Altri finanziamenti a medio-lungo termine:        
 di cui leasing 9.020 9.746 9.020 9.746
 di cui debiti verso altri finanziatori 36.500 24.431 36.500 24.431
 di cui strumenti Aprilia 0 9.262 0 10.263
Totale altri finanziamenti 45.520 43.439 45.520 44.440
Totale 556.342 405.480 570.138 410.395

La seguente tabella mostra il piano dei rimborsi dell’indebitamento al 31 dicembre 2009:

  Valore nominale al 31.12.2009 Quote con scadenza entro i 12 mesi Quote con scadenza oltre i 12 mesi Quote con scadenza nel
In migliaia di euro       2011 2012  2013 2014Oltre
Finanziamenti bancari 374.618 83.538 291.080 83.440 122.551 28.930
22.10034.059
-di cui aperture di credito e scoperti bancari 24.473 24.473 0         
-di cui finanziamenti a medio lungo termine 350.145 59.065 291.080 83.440 122.551 28.930
22.10034.059
Obbligazioni 150.000 0 150.000 0 0 0
0150.000
Altri finanziamenti a medio-lungo termine:               
 di cui leasing 9.020 758 8.262 791 827 866
5.7780
 di cui debiti verso altri finanziatori 36.500 29.135 7.365 2.499 2.390  448 4511.577
Totale altri finanziamenti 45.520 29.893 15.627 3.290 3.217 1.314
6.2291.577
Totale 570.138 113.431 456.707 86.730 125.768 30.244
28.329185.636

La seguente tabella analizza l’indebitamento finanziario per valuta e tasso di interesse.

In migliaia di euro
Saldo contabile
al 31.12.2008
Saldo contabile
al 31.12.2009
Valore
nozionale
Tasso di interesse
in vigore
Euro 385.147 532.874 547.622 3,72%
Rupie indiane 9.705 876 -  
Dollari USA 5.350 18.998 18.922 1,18%
Dong Vietnam 5.278 3.594 3.594 3,50%
Totale valute non euro 20.333 23.468 22.516 1,55%
Totale 405.480 556.342 570.138 3,63%

L’indebitamento bancario a medio/lungo termine complessivamente pari a €/000 348.684 (di cui €/000 289.872, non corrente e €/000 58.812 corrente) è composto prevalentemente dai seguenti finanziamenti:

  • €/000 139.286 finanziamento a medio termine concesso dalla Banca Europea degli Investimenti volto a finanziare il piano degli investimenti in Ricerca & Sviluppo pianificato per il periodo 2009-2012. Il finanziamento ha una durata residua di 6 anni con ammortamento iniziale in 14 rate semestrali al tasso variabile Euribor 6 mesi più spread di 1,323%. I termini contrattuali prevedono covenant finanziari mentre sono escluse garanzie. Si precisa che, con riferimento alle risultanze dell’esercizio 2009, tali parametri sono stati ampiamente soddisfatti;
  • €/000 89.030 (valore nominale €/000 90.000) finanziamento sindacato a medio termine concesso nel mese di luglio alla Capogruppo dalla Banca Nazionale del Lavoro in qualità di banca agente ed erogato nel mese di agosto 2009. Tale finanziamento ha una durata di tre anni con un pre-ammortamento di un anno e mezzo e rimborso in tre rate semestrali. I termini economici prevedono un tasso d’interesse variabile parametrato all’Euribor a 6 mesi più un margine iniziale pari a 1,90%. Tale margine potrà variare da un minimo di 1,65% ad un massimo di 2,20% in funzione dell’indice Indebitamento Finanziario Netto / Ebitda. Il contratto non prevede il rilascio di garanzie mentre, in linea con la prassi di mercato, prevede il rispetto di alcuni parametri finanziari. Si precisa che, con riferimento alle risultanze dell’esercizio 2009, tali parametri sono stati ampiamente soddisfatti;
  • €/000 82.009 (valore nominale €/000 82.500) finanziamento concesso alla Capogruppo da Mediobanca e Banca Intesa San Paolo. Tale finanziamento è parte di un più articolato pacchetto finanziario, che nell’aprile 2006 è stato sindacato ad un ristretto pool di banche.
    Tale pacchetto era composto da una tranche di nominali €/000 150.000 di finanziamento pienamente utilizzata (al 31 dicembre 2009 in essere per €/000 82.500) e da una tranche di €/000 100.000 fruibile come apertura di credito (al 31 dicembre 2009 risulta inutilizzata). I termini economici prevedono oltre ad una durata di 7 anni, con pre-ammortamento di 18 mesi e 11 rate semestrali con scadenza ultima il 23 dicembre 2012 per la tranche di finanziamento, un tasso d’interesse variabile parametrato all’Euribor a 6 mesi a cui si aggiunge un margine variabile compreso fra un massimo di 2,10% ed un minimo di 0,65% in funzione dell’indice Indebitamento Finanziario Netto / Ebitda. Sulla tranche relativa all’apertura di credito insiste anche una commissione di mancato utilizzo dello 0,25%. Il contratto non prevede il rilascio di garanzie mentre, in linea con la prassi di mercato, prevede il rispetto di alcuni parametri finanziari. Si precisa che, con riferimento alle risultanze dell’esercizio 2009, tali parametri sono stati ampiamente soddisfatti;
  • €/000 25.000 finanziamento concesso da Interbanca stipulato nel settembre 2008 della durata di cinque anni e non assistito da garanzie;
  • €/000 860 finanziamento concesso da Interbanca ai sensi della Legge 346/88 sulle agevolazioni a favore della ricerca applicata e garantito da ipoteca su immobili;
  • €/000 2.691 finanziamento infruttifero concesso da Banca Antonveneta originariamente ad una controllata del gruppo Aprilia e a seguito dell’acquisizione accollato dalla Capogruppo, avente scadenza in unica soluzione nel 2011;
  • €/000 1.832 finanziamento agevolato concesso da Banca Intesa San Paolo a valere sulla legge 346/88 sulla ricerca applicata;
  • €/000 2.976 finanziamento agevolato concesso da Banca Intesa San Paolo a valere sulla legge 346/88 sulla ricerca applicata;
  • €/000 3.500 debiti verso Interbanca nella sua qualità di concessionaria di strumenti EMH;
  • €/000 1.500 finanziamento agevolato ad otto anni concesso da ICCREA nel dicembre 2008 a valere sulla legge 100/90 e collegato alla partecipazione di SIMEST al capitale della società vietnamita.

La voce obbligazioni scadenti oltre l’anno (€/000 137.665 valore netto contabile) si riferisce al prestito obbligazionario high-yield emesso il 4 dicembre 2009 dalla capogruppo Piaggio & C. S.p.A., per un importo nominale di €/000 150.000, avente scadenza il 1 dicembre 2016 e cedola semestrale con tasso nominale annuo fisso del 7%. Le agenzie di rating Standard & Poor’s e Moody’s hanno assegnato all’emissione rispettivamente un rating di BB e Ba2 entrambi con outlook negativo.
L’emissione è in parte servita per finanziare il pre-rimborso del prestito obbligazionario high-yield denominato Piaggio Finance S. A. 10% senior notes due 2012.
I debiti verso altri finanziatori a medio lungo termine sono complessivamente pari a €/000 45.520 (€/000 15.627 Altri finanziamenti oltre l’anno; €/000 29.893 quota corrente altri finanziamenti). La loro articolazione è la seguente:

  • leasing finanziari per €/000 9.020 di cui €/000 9.018 concessi da Locat S.p.A. alla incorporata Moto Guzzi S.p.A., €/000 2 concessi da Italease Factoring S.p.A. alla incorporata Moto Guzzi S.p.A;
  • finanziamenti agevolati per complessivi €/000 9.901 concessi dalla Simest e dal Ministero dello Sviluppo Economico a valere di normative per l’incentivazione all’export e agli investimenti in ricerca e sviluppo (parte non corrente pari a €/000 7.365);
  • anticipi finanziari da cessione pro solvendo a factor €/000 26.599.

Strumenti finanziari  

Rischio di cambio

 Nell’esercizio 2009 l’esposizione valutaria è stata gestita in coerenza alla policy introdotta nel 2005, che si propone l’obiettivo di neutralizzare i possibili effetti negativi delle variazioni dei tassi di cambio sul cash-flow aziendale, attraverso la copertura del rischio economico, che riguarda le variazioni di redditività aziendale rispetto a quanto pianificato annualmente nel budget economico sulla base di un cambio di riferimento (il c.d. “cambio di budget”) e del rischio transattivo, che riguarda le differenze tra il cambio di registrazione in bilancio dei crediti o debiti in divisa e quello di registrazione del relativo incasso o pagamento.
L’esposizione al rischio economico è costituita dai previsti debiti e crediti in divisa estera, ricavati dal budget delle vendite e degli acquisti riclassificati per divisa e mensilizzati per competenza economica.
Le coperture devono essere pari almeno al 66% dell’esposizione economica di ciascun trimestre di riferimento.
L’esposizione al rischio transattivo è costituita dai crediti e debiti in divisa acquisiti nel sistema contabile ad ogni momento. Le coperture devono essere pari, in ogni momento, al 100% dell’esposizione transattiva import, export o netta per ciascuna divisa.
Con riferimento ai contratti che sono stati posti in essere per la copertura del rischio di cambio su crediti e debiti in valuta (rischio transattivo), al 31 dicembre 2009 risultano in essere in Piaggio & C. S.p.A. operazioni di acquisto a termine per un valore di CHF/000 4.286 corrispondenti a €/000 2.882 (valorizzate al cambio a termine), GBP/000 4.835 corrispondenti a €/000 5.341, SEK/000 940 corrispondenti a €/000 91, JPY/000.000 856 corrispondenti a €/000 6.514, SGD/000 450 corrispondenti a €/000 223 e USD/000 2.920 corrispondenti a €/000 2.012. Al 31 dicembre 2009 risultano inoltre in essere le seguenti operazioni di vendita a termine:

  • per un valore di CAD/000 2.515 corrispondenti a €/000 1.624 (valorizzate al cambio a termine);
  • per un valore di CHF/000 4.920 corrispondenti a €/000 3.258 (valorizzate al cambio a termine);
  • per un valore di DKK/000 2.175 corrispondenti a €/000 292 (valorizzate al cambio a termine);
  • per un valore di GBP/000 5.785 corrispondenti a €/000 6.441 (valorizzate al cambio a termine);
  • per un valore di JPY/000.000 376 corrispondenti a €/000 2.831 (valorizzate al cambio a termine);
  • per un valore di SGD/000 1.035 corrispondenti a €/000 503 (valorizzate al cambio a termine);
  • ed infine per un valore di USD/000 9.160 corrispondenti a €/000 6.320 (valorizzate al cambio a termine).

Con riferimento ai contratti che sono stati posti in essere per la copertura del rischio di cambio su forecast transactions (rischio economico), al 31 dicembre 2009 risultano in essere sulla Capogruppo operazioni di acquisto a termine per un valore di CNY/000 235 corrispondenti a €/000 23.691 (valorizzati al cambio a termine) e operazioni di vendita a termine di CHF/000 22.800 corrispondenti complessivamente a €/000 15.131 (valorizzate al cambio a termine) e di GBP/000 18.800 corrispondenti complessivamente a €/000 20.879.