Trattamento delle informazioni societarie

Procedura per la comunicazione all’esterno delle informazioni privilegiate

Il Consiglio al fine di monitorare l’accesso e la circolazione delle informazioni privilegiate prima della loro diffusione al pubblico, di assicurare il rispetto degli obblighi di riservatezza previsti dalle disposizioni di legge e di regolamento, nonché allo scopo di regolare la gestione interna e la comunicazione all’esterno delle predette informazioni ha adottato, nella seduta del 28 agosto 2006, una “Procedura per la comunicazione al pubblico delle informazioni privilegiate”.
Ai sensi di tale procedura, il Presidente del Consiglio, l’Amministratore Delegato e la Funzione Investor Relations (su cui cfr. paragrafo 7. che segue) dell’Emittente assicurano la corretta gestione della diffusione al mercato delle informazioni privilegiate e vigilano sull’osservanza della Procedura medesima.
La funzione Investor Relations e il Responsabile Ufficio Stampa, informati dal top management del Gruppo o comunque a conoscenza di fatti di rilievo riguardanti l’Emittente o le sue controllate, si confrontano con il Direttore Generale Finance e con il Responsabile Affari Legali e Societari per verificare gli obblighi di legge ed in particolare se l’informazione debba essere considerata privilegiata.
Nel caso in cui l’informazione sia giudicata privilegiata o la normativa vigente ne imponga la comunicazione all’esterno, il Responsabile Ufficio Stampa predispone un comunicato stampa e, con l’ausilio del Responsabile Affari Legali, assicura che questo contenga i requisiti previsti dalla legislazione vigente in materia.
Il testo del comunicato stampa deve essere sottoposto al Presidente ed all’Amministratore Delegato e, se del caso, al Consiglio d’Amministrazione, per l’approvazione finale prima della diffusione all’esterno.
Il comunicato viene immesso nel circuito NIS, organizzato e gestito da Borsa Italiana, ed attraverso il NIS, è trasmesso alla Consob e ad almeno due agenzie di stampa.
La Società, inoltre, provvede all’inserimento del comunicato “entro l’apertura del mercato del giorno successivo a quello della diffusione” sul sito istituzionale www.piaggiogroup.com alla sezione Investor Relations assicurando un tempo minimo di permanenza di dette informazioni pari ad almeno due anni.
Al fine di assicurare la gestione delle informazioni privilegiate all’interno del Gruppo, la Procedura viene notificata ai Managing Directors delle principali controllate, intendendosi per tali le società controllate dall’Emittente che rientrano nel suo perimetro di consolidamento.
La gestione delle informazioni privilegiate relative alle società controllate è affidata ai Managing Directors delle stesse i quali dovranno tempestivamente trasmettere al Direttore Generale Finance e/o alla Funzione Investor Relations dell’Emittente ogni informazione che, sulla base della loro valutazione, possa configurare una informazione privilegiata ai sensi della Procedura.
Il Direttore Generale Finance e/o la Funzione Investor Relations che hanno ricevuto la comunicazione dell’informazione privilegiata dai Managing Directors delle società controllate si confrontano con il Responsabile Affari Legali per la verifica degli obblighi di legge ed in particolare se l’informazione debba essere considerata privilegiata.
Nel caso in cui l’informazione sia giudicata privilegiata o la normativa vigente ne imponga la comunicazione all’esterno, il Responsabile Ufficio Stampa predispone un comunicato stampa e, con l’ausilio del Responsabile Affari Legali, assicura che questo contenga i requisiti previsti dalla legislazione vigente in materia.
Il testo del comunicato stampa deve essere sottoposto al
Presidente ed all’Amministratore Delegato e, se del caso, al Consiglio d’Amministrazione, per l’approvazione finale prima della diffusione all’esterno.

 

Registro delle persone che hanno accesso ad informazioni privilegiate

Con particolare riferimento all’obbligo per gli emittenti quotati, per i soggetti in rapporto di controllo con essi e per le persone che agiscono in loro nome o per loro conto, di istituire e gestire un registro delle persone che hanno accesso ad informazioni privilegiate di cui all’art. 115-bis del TUF, il Consiglio di Amministrazione della Società, nella riunione del 3 maggio 2006, ha deliberato (i) di conferire, ai sensi e per gli effetti dell’art. 152-bis del Regolamento Emittenti, delega alla controllante IMMSI S.p.A. per la tenuta, la gestione e l’aggiornamento del registro delle persone che hanno accesso ad informazioni privilegiate di IMMSI S.p.A. anche per conto di Piaggio e delle società appartenenti al Gruppo Piaggio; (ii) di prendere atto della “Procedura per la gestione del Registro delle persone che hanno accesso ad Informazioni Privilegiate”, adottata da IMMSI S.p.A. con delibera del proprio consiglio di amministrazione in data 24 marzo 2006.Registro delle persone che hanno accesso ad informazioni privilegiate
In data 5 novembre 2007 il Consiglio, ritenuta opportuna l’istituzione, la tenuta e la gestione in via autonoma da parte dell’Emittente, di un registro delle persone che hanno accesso ad informazioni privilegiate relative al gruppo di cui l’Emittente è a capo ha adottato una autonoma “Procedura per la gestione del Registro delle persone che hanno accesso ad informazioni privilegiate – Gruppo Piaggio & C. S.p.A.” prevedendo l’applicazione della stessa anche nei confronti dei soggetti in rapporto di controllo con l’Emittente, fatti salvi i necessari adattamenti in relazione alle strutture organizzative aziendali presenti nei rispettivi organigrammi.
Entrambe le procedure sono disponibili sul sito istituzionale www.piaggiogroup.com alla sezione Investor Relations / Procedure.

Internal Dealing

Riguardo alla gestione degli adempimenti informativi derivanti dalla nuova disciplina dell’Internal Dealing di cui all’art. 114, comma 7 del TUF e agli artt. 152-sexies, 152-septies e 152-octies del Regolamento Emittenti, in vigore per le società quotate a partire dal 1° aprile 2006, il Consiglio di Amministrazione dell’Emittente, in data 3 maggio 2006, ha deliberato di adottare la “Procedura per l’adempimento degli obblighi in materia di Internal Dealing”, con efficacia cogente a far data dalla quotazione.
Le comunicazioni relative alle operazioni rilevanti ai sensi della disciplina dell’Internal Dealing compiute nel corso dell’Esercizio sono state rese note al mercato nel rispetto della predetta Procedura e sono disponibili sul sito istituzionale dell’Emittente www.piaggiogroup.com alla sezione Investor Relations.